La Domotica a casa di Bill Gates

La Domotica a casa di Bill Gates

Bill Gates per realizzarla ha speso sicuramente oltre cento milioni di dollari facendone una delle case più intelligenti del mondo.

La casa è divisa in un’area privata e un’area dedicata gli ospiti. Include 7 camere da letto, 6 cucine e 6 caminetti.

Ad ogni ospite viene fornita una chiave elettronica che trasmette costantemente la posizione al sistema centrale. Attraverso questo sistema ogni ambiente è in grado di reagire alla presenza dei suoi occupanti cercando quasi di anticipare i loro desideri ed esigenze: luci e temperatura vengono regolate in modo da ricreare un ambiente familiare e confortevole.

Il sistema é in grado di memorizzare le scelte fatte da ogni ospite durante la sua permanenza in una stanza e opportunamente di reimpostarle, quando l’ospite vi ritorna dopo un periodo di assenza. Naturalmente le luci si accedono al passaggio delle persone,  grazie a dei sensori, senza neanche fare lo sforzo di sfiorare un interruttore.

La piscina di quasi 1.200 mq ha un sistema di casse per l’ascolto di musica subacqueo. La palestra farebbe invidia al più esclusivo centro benessere, per non parlare del teatro e della sala conferenze.

Grandi schermi lcd propongono paesaggi e decori, mentre l’impianto audio diffonde suoni e musiche legate a quanto trasmesso nello schermo o secondo i desideri dell’ospite. Inoltre se più persone si riuniscono nella stessa stanza il sistema può creare un mix di stili diversi in modo da incontrare i gusti di tutti gli occupanti.

Anche l’impianto di comunicazione, molto sofisticato, è in grado di trasmettere le chiamate in arrivo, al telefono più vicino al destinatario della chiamata.
Troviamo poi una sala per i meeting, adeguatamente attrezzata e diversi piccoli uffici.

Inoltre, i pavimenti e vialetti riscaldati, impediscono la formazione di gelate per una passeggiata sempre sicura.

Una cosa particolare di questa abitazione è la presenza di ben 24 bagni. Il fondatore di Microsoft ha donato nel 2011 ben 250.000 $ alla World Toilet Organisation e questo denota quanto esso sia sensibile alle problematiche relative alla mancanza di servizi igienici nei paesi poveri.

Naturalmente non immaginiamo quanti chilometri di cavi passino sotto tutta la villa, ma soprattutto, quale deve essere la potenza dei server controllati sicuramente da un sistema operativo Windows.